Le Grotte Salentine

grotta-della-poesia
Nel Salento la presenza di grotte è frequente, sia sul versante Adriatico che su quello Ionico. Una delle più interessanti è quella della Zinzulusa, che si affaccia sull’Adriatico lungo il litorale tra Castro Marina e Santa Cesarea Terme. Particolare interesse merita anche la grotta Romanelli, a pochi chilometri da Castro, di grande interesse non solo per la sua bellezza ma anche per l’importanza storica che riveste. Ricco di preziosi graffiti, raffiguranti una mitologia fondata sul simbolismo sessuale; la prima grotta italiana di rilievo storico è soprattutto la neolitica Grotta dei Cervi di Porto Badisco è uno dei più importanti monumenti d’arte pittorica rupestre d’ Europa, i cui disegni rappresentano episodi di caccia, danza e vita quotidiana. Al Capo di Santa Maria di Leuca, vi sono le cosiddette caverne antelucane: la Grotta delle Tre Porte, detta così perché presenta tre arcate a vista sul mare, nella quale sono conservati resti dell’uomo di Neanderthal e di fauna africana, la Grotta dell’Elefante e la Grotta dei Giganti, in cui sono stati rinvenuti resti di pachidermi, e la Grotta del Diavolo; mentre altre grotte di notevole importanza che custodiscono testimonianze archeologiche sono la Grotta della Poesia, a Roca Vecchia.

Informazioni