Bed & Breakfast Ulive Grandi nel Salento – cod. S022

martano_camereIl bed & breakfast a Martano è nelle immediate vicinanze della strada romana Traiana-Calabra, continuazione della via Appia, che da Brindisi portava ad Otranto e costeggiava gli abitati di Martano e Calimera.
Questa strada assicurava i collegamenti tra il porto di Otranto e Roma. La centuriazione romana,la suddivisione del territorio al tempo di Roma, includeva parte del fondo dove si trova il nostro servizio. Infatti una traccia di questo sistema di suddivisione è ancora visibile al di là del muro di confine.
I locali del bed & breakfast fanno parte della masseria “Volie Grandi”, proprietà dei Corina, famiglia possidente di Martano, insieme alle masserie Malopera e Traglia. Il toponimo di quest’ultima deriverebbe, molto probabilmente, da Traiana. La fabbrica si trova a ridosso di una valle e questo spiega la presenza di molte cisterne e anticamente di alcune grotte che guardavano a sud.
Le grotte, presumibilmente di origine basiliana, sono oggi quasi del tutto scomparse. Tra la fine dell’800 e gli inizi del 900 la famiglia Corina diede inizio ai lavori di costruzione della masseria. Pensata originariamente come luogo per l’allevamento di bovini e suini, vi si trovano ancora mangiatoie nei cortili, in seguito, essendo anche il luogo dove veniva trebbiato il frumento delle altre proprietà della famiglia Corina, venne ampliata sui due lati. Un’ala (i fienili) venne adibita allo stoccaggio di grano, orzo, paglia, l’altra venne attrezzata per il ricovero dei coloni.
Quando nel Salento inizia la coltivazione del tabacco, l’impianto viene dotato di altri locali per la lavorazione e lo stoccaggio di questo prodotto. Subito all’ingresso della proprietà, alla sua sinistra si notano due splendidi “furni” o “paiari”, tipici manufatti rurali, costruiti con pietrame a secco. Oggi il bed & breakfast è il risultato di un rispettoso lavoro di recupero di alcuni locali della vecchia masseria “Ulive Grandi”, precisamente di quelli destinati ai coloni. Nelle immediate vicinanze, in linea d’aria circa 1 km, si trova il monastero dei monaci cistercensi, dove è visitabile il museo-pinacoteca,la chiesa con le sue maioliche ed una accurata mostra permanente sulle erbe curative.

Richiesta info e Prenotazione